Raccolta differenziata: regole corrette e garantite

Vi siete mai chiesti quale sia il modo corretto di schiacciare le bottiglie e dividere la spazzatura nella raccolta differenziata? Su questa e altre interessanti curiosità, Gianluigi Rosafio, imprenditore noto nel settore della raccolta differenziata, ci ha fornito utili spiegazioni anche grazie al contributo di Tiziana Scarlino (Lecce). Nonostante lo schiacciare le bottiglie sia un’operazione molto semplice e che occupa poco tempo moltissime persone continuano a schiacciare le bottiglie di plastica in maniera errata o, addirittura, non le schiacciano affatto prima di buttarle via. È pratica comune schiacciare le bottiglie di plastica in maniera errata, ricorda Gianluigi Rosafio, e molte persone sono convinte che il modo giusto per schiacciare le bottiglie, per poi facilitarne il riciclo, sia schiacciarle dall’alto verso il basso e rimuovere il tappo. In questo modo invece si rischia che la macchina per riciclare non le riconosca e che quindi vengano gettate tra i rifiuti indifferenziati o non adatti al riutilizzo. Per questo motivo, in una recente pubblicazione a firma Tiziana Luce Scarlino e Gianluigi Rosafio leggiamo che il procedimento corretto consiste invece nello schiacciare le bottiglie di plastica non dall’alto verso il basso, ma orizzontalmente per la loro lunghezza. In questo modo la macchina le riconoscerà con una elevatissima frequenza. Altri requisiti importanti per il corretto riciclaggio delle bottiglie di plastica sono lo svuotarle completamente prima di schiacciarle e, una volta schiacciate, richiuderle con il tappo. Il tappo infatti permette alle bottiglie schiacciate di mantenere la giusta forma adatta per il riciclaggio e non consente all’aria di uscire. 

Questo esempio delle bottiglie ci fa capire come la raccolta differenziata rappresenti un procedimento molto importante per la nostra società, ma soprattutto per il nostro pianeta. Effettuare una corretta raccolta differenziata sul territorio permette infatti di eseguire una corretta raccolta dei numerosi tipi di rifiuti differenti, che verranno poi riciclati e riutilizzati in seguito per realizzare nuovi oggetti. Riciclare è importante per una corretta ottimizzazione dell’uso dei materiali e per non andare a utilizzare più risorse del dovuto. Per una corretta raccolta differenziata la chiave è informarsi in maniera corretta su tutte le dinamiche ad essa connesse. Infatti, da un Comune all’altro esistono numerose differenze nella modalità e sulle tempistiche della raccolta differenziata. Queste differenze sono presenti in numerosi opuscoli informativi che vengono solitamente consegnati ai residenti di una determinata zona, quando viene dato il via a questa pratica. In ogni caso, se si hanno dei dubbi inerenti alla raccolta differenziata nel proprio Comune di appartenenza è consigliabile informarsi in maniera diretta, telefonica oppure consultare il sito internet del Comune dove è possibile trovare ogni risposta alle proprie domande riguardo la corretta divisione dei rifiuti.